Network Marketing e MultiLevel Marketing sono la stessa cosa?

SI… cioè in realtà NO.
Ok credo ci sia un pò di confusione che vale la pena diradare.

Alla base di entrambe queste nominalizzazioni c’è lo stesso concetto, ovvero un’attività basata su un sistema di distribuzione diverso da quello tradizionale che utilizza il passaparola dei consumatori soddisfatti del prodotto.

In questo articolo trovi:

Storia del Multilevel Marketing

rappresentazione di una rete di multilevel marketing

Il Multilevel Marketing è una “metodologia” di lavoro nata agli inizi del 1900.

Prese questo nome perché voleva evidenziare fin da subito la distribuzione economica del sistema di lavoro basata su più livelli.

Multilevel vuol dire proprio questo: ci sono più livelli di crescita aziendale ad ognuno dei quali corrisponde un livello di guadagno (quindi di Marketing).

Ancora più semplicemente il multilevel marketing è una nuova modalità di concepire il lavoro che riapre le prospettive di crescita soprattutto a quelle persone che vogliono davvero passare di livello, ma sono “bloccate” dalla gerarchia della propria azienda e il fenomeno esplose creando tante opportunità, tanti nuovi milionari e tanti clienti soddisfatti.

Complicazioni del Multilevel Marketing

Questo nome semplice, quindi, spiega un concetto semplice, ma dato che ci sono di mezzo gli esseri umani anche quello che inizia come semplice, finisce in poco tempo per complicarsi.

Ecco infatti che sull’onda dell’entusiasmo generato dal Multilevel Marketing, qualche “volpone” capendo il business e la filosofia vincente che c’è dietro questo sistema che fa crescere meritocraticamente TUTTI coloro che vogliono impegnarsi, iniziò a sfruttarlo per la creazione di “sistemi piramidali” o catene di Sant’Antonio che veicolavano prodotti fasulli a costi esorbitanti, creando consumatori-“vittime” di truffe.

La catena di Sant’Antonio o l’attività piramidale infatti, a differenza del Multilevel Marketing correttamente inteso, si basa sul guadagnare esclusivamente sul gettone di ingresso della persona che entra.

Nell’immaginario collettivo della moltitudine di gente che aveva avuto un’esperienza negativa con questo tipo di business disonesti, ha cominciato a crearsi l’associazione tra MultiLevel Marketing e “finzione”, “truffa” e altri concetti negativi come questi.

Il Multilevel Marketing, essendo un’attività lavorativa nuova ancora non ben definita nella testa delle persone, ha assorbito degli appellativi che in realtà riguardavano solo il modo in cui veniva svolto da un piccolo gruppo di persone che lavorava MALE.

È come aver scoperto un meccanico che ti cambia i pezzi della macchina, sebbene siano perfettamente funzionanti e, in questo modo, tutta la categoria dei meccanici viene tacciata della stessa accusa, creando un pregiudizio generale.

Quindi il MLM diventa qualcosa di ambiguo che fino a quando non tocchi con mano non riesci a capire, e, come in un circolo vizioso, non entri fino a che non ci sono molte condizioni favorevoli, tanto da continuare a vederlo come un’opportunità di lavoro “ombrosa”.

Il Network Marketing

Il Network Marketing, in questa situazione, è come un super eroe che scende dall’alto con un bel vestito blu e arancio ed una bella stella disegnata nel petto.

Di cosa si tratta nello specifico?

networker soddisfatti che si danno il 5

Di un’attività che attraverso una “rete” di consumatori soddisfatti e consapevoli riesce a distribuire meritocraticamente il guadagno generato dalla rete.

Ok e quindi?
Quindi la stessa cosa del MLM soltanto che lo fa con un nome NUOVO e quindi pulito e non sporcato dal modo disonesto con cui troppe persone hanno fatto MLM!

Nuovo nome, nuova identità.

Questa volta, consapevoli degli errori del passato, molti Networker hanno migliorato il modo in cui lavorano e stanno cercando di mantenere la nuova identità trasformando sempre di più il “Networker” in un professionista che sappia svolgere bene, in modo etico, il proprio lavoro.

La strada è ancora lunga a causa del fatto che purtroppo ancora molte persone parlano del Network Marketing come di un lavoro semplice, che ti permette di guadagnare tanto, facendo lavorare gli altri e soprattutto in poco tempo, ma questa modalità sta scomparendo sempre di più sostituita da Networker Professionisti che portano avanti un messaggio etico e congruente.